• Spedizioni e Resi

  • Enosearcher motore di ricerca vini

  • Partner

    Partner

  • Prezzo scontato
  • Prodotto Esaurito

Spumante Brut Altalanga DOCG Pianbè Metodo Classico 2014 - Pianbello

SIPIPIABR14

Il Pianbè è un vino spumante brut metodo classico ottenuto da uve Pinot Nero e Chardonnay  selezionate e raccolte a mano nell’ultima decade di Settembre. Dopo l’aggiunta di lieviti selezionati la fermentazione viene condotta parte in barriques di rovere francese, parte in vasche termocondizionate. Il Pianbè resta in bottiglia sulle fecce per 36 mesi pur mantenendo una eccezionale freschezza, e preserva le sue naturali caratteristiche che si esaltano con l’invecchiamento. Si adatta in qualsiasi occasione come aperitivo. Con primi piatti saporiti e secondi piatti di carni bianche e con tutta la cucina di mare.

25,41 €
19,31 € Risparmia 6,10 €
Quantità
Prodotto Esaurito

Descrizione

Cantina Pianbello Vini è una cantina privata che ha sede operativa a Loazzolo, in provincia di Asti. Pianbello Vini è uno dei Consorziati dell'Alta Langa. Il logo completo della Cantina è rappresentato dall'immagine del lupo, presente nello stemma del Comune di Loazzolo. Pianbello Azienda Agricola si estende per 60 ettari, di cui 31 a vigneto. Il toponimo "Loazzolo", come si legge sulla controetichetta di ogni bottiglia, deriva dal latino LUPATIOLUM (posto dove scorrazzano i lupi) antico nome latino di Loazzolo. E un Rio dei lupi scorre proprio vicino alla Cascina Pianbello dove la famiglia Cirio, che vanta anni di storia contadina dedicata interamente alla produzione del vino di qualità, cercando di sfruttare al meglio le risorse eccezionali che queste terre offrono, produce da due generazioni i vini tipici della Langa astigiana e di Canelli. I sistemi di produzione dell’uva dell'azienda Pianbello sono tradizionali e poggiano su un sapere antico e sull’esperienza.

Negli anni ‘50 del 900, in Pianbè (Pianbello, la vecchia cascina di famiglia).

Stefano Cirio classe 1893 e Penna Prassede, vivono in una modestissima casa con solai in legno, poche camere e circa 3 ettari di terreno. Queste le proprietà. Il valore aggiunto è composto da 4 figli maschi: Candido, Fiorenzo, Martino e Vincenzo.

I 4 “giovanotti” crescendo, cercano di farsi strada, si danno da fare e tra quest’ultimi l’unico che rimane a Pianbè è Fiorenzo. Sebbene quest’ultimo fosse stato invitato più volte da Vittorio Gancia a lavorare nella fiorente e promettente casa vinicola: “Gancia” di Canelli, nella quale vennero impiegati gli altri tre fratelli. La risposta di Fiorenzo era sempre: “ No, io voglio essere libero. Non voglio timbrare il cartellino! Al mattino due, tre ore, o anche quattro vado a caccia!”

Il signor Vittorio era spesso invitato ai pranzi di caccia alla domenica, in Pianbè, con piatto principe, le tagliatelle preparate da Marcella, che nel 1959 ha sposato Fiorenzo. E da qui parte l’avventura di Fiorenzo e Marcella: in Pianbè!

Un po’ per volta l’azienda si ingrandisce, si sposta in una cascina poco distante dalla casa natale. Fa investimenti, acquista terreni, cascine, mezzi agricoli. Inoltre, acquista altro bestiame, altre mucche e vitelli, fino ad arrivare ad avere circa 100 capi.

A mano a mano, però, con l’arrivo della malattia della “Mucca Pazza” è costretta a vendere o sopprimere quest’ultimi. A seguito di questo evento, l’azienda vuole concentrarsi non più sul bestiame, sulla coltivazione del fieno, delle nocciole, del grano ma principalmente sulla produzione di uva, sulle vigne. Inizialmente qualche ettaro, fino ad oggi, con ben 31 ettari, di cui in maggioranza a Moscato perché zona particolarmente vocata a questo vitigno e a seguire Chardonnay, Pinot Nero, Dolcetto, Cortese. Nell’espansione ed ampliamento dell’azienda, la stalla è stata dismessa e fatta sostituzione con una cantina nuova in aggiunta a quella già esistente, con attrezzature moderne, zona deposito mezzi, vasche termocondizionate con maggiore capienza, zona adibita a ritiro dell’uva sia bianca che rossa e un locale per degustazioni e accoglienza clienti.

A subentrare, nel frattempo, in azienda, sono stati i figli di Mario, Andrea e Lorenzo, il primo, addetto ai lavori in vigna e il secondo, ai lavori in cantina; e Martina, figlia di Pietro, che si dedica all’ufficio, all’accoglienza dei clienti, a tutta la parte commerciale.

Ritornando al discorso vigne e vino, l’azienda ha seguito il cammino del cambiamento ed evoluzione introducendo e proponendo prodotti nuovi, legati al territorio, come il “Loazzolo” passito dato da uve Moscato dal 2001 e poi dal 2008 con la produzione dell’Alta Langa Brut Met. Classico, composto da Pinot

Nero e Chardonnay. Non dimentichiamo che i fratelli Cirio insieme al proprio enologo Gianluca Scaglione, hanno deciso di acquistare una nuova cantina in Canelli, a pochi kilometri da Loazzolo ed investire su questa, collaborando e unificando le due aziende sotto un unico Brand, “Pianbello”.

L’unione ha portato a una maggiore ricchezza non solo come quantità di vini prodotti ma anche come qualità.

Dettaglio Prodotto
SIPIPIABR14

Scheda Tecnica

Produttore
Pianbello Società Semplice Agricola
Prodotto in
Italia
Regione
Piemonte
Formato Bottiglia
750 ml
Annata
2014
Vitigni
Pinot nero 80%, Chardonnay 20%.
Gradazione Alcolica
13.5%
Biologico
No
Allergeni
Anidride solforosa e solfiti in conc. sup. a 10mg/kg
Abbinamenti
Crudità di Pesce

Recensioni Trusted Shops